Cogollo del Cengio

MISURE URGENTI PER LA GESTIONE E IL CONTENIMENTO DELL'EMERGENZA COVID-19

Pubblicata il 10/03/2020

SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE
SONO DA CONSIDERARSI SOSPESE O VIETATE LE SEGUENTI ATTIVITÀ' FINO AL 3 APRILE
  • Congressi, riunioni, meeting ed eventi sociali in cui è coinvolto il personale sanitario;
  • Manifestazioni, spettacoli ed eventi di qualsiasi natura, compresi cinema e teatri, svolti in ogni luogo pubblico o privato;
  • Attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse, sale bingo, discoteche e locali assimilati;
  • Apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura;
  • Eventi e competizioni sportive di ogni genere e disciplina, svolti in ogni luogo pubblico o privato;
  • Fino al 3 aprile 2020 i servizi educativi per l'infanzia e le attività didattiche di ogni ordine e genere;
  • Viaggi di istruzione, iniziative di scambio o gemellaggio, visite guidate e uscite didattiche.
  • Accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale d'attesa dei dipartimenti emergenze, accettazione e pronto soccorso;
  • Accesso ai parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lunga degenza come le residenze per anziani e le strutture riabilitative;
  • Mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti alla misura di quarantena;
  • Le cerimonie civili e religiose comprese quelle funebri
⭕ BAR e Ristoranti possono rimanere aperti?
Si con le persone sempre sedute e chiusura totale alle ore 18.

⭕ PIZZERIE d' asporto dopo le ore 18.00 possono solamente consegnare la pizza al cliente ma la porta d’ingresso rimane chiusa e deve uscire il gestore per la consegna.

⭕ ESTETISTE, PARRUCCHIERI, Dentisti possono aprire?
siamo in attesa di una risposta a livello territoriale, perché si tratta di attività che evidentemente non possono mantenere una distanza di un metro fra la persona e l’operatore, quindi da decreto sembrerebbe disposta la chiusura, ma SIAMO IN ATTESA DI CHIARIMENTI.

⭕ Posso uscire a fare una passeggiata con i bambini?
Sì, preferibilmente in campagna, in posti dove non c’è assembramento e mantenendo sempre le distanze. Non è vietato uscire, ma è da evitare il radunarsi in gruppetti (non familiari, cioè non di persone che vivono già nella stessa abitazione) tutti insieme.

⭕ Posso spostarmi per lavoro? Anche in un altro comune?
Sì, per lavoro è consentito, ma i datori di lavoro sono invitati a mettere in ferie le persone e a limitare l’attività a ciò che non è rimandabile. Sui luoghi di lavoro vanno prese tutte le precauzioni per evitare la diffusione del contagio.

⭕ Posso andare a fare la spesa in paese?
Sì, è possibile, ma i TUTTI I COMMERCIANTI da oggi sono tenuti a stabilire un NUMERO MASSIMO DI PERSONE che può stare all'interno del  NEGOZIO (sulla base della superficie). Gli altri devono passare in un secondo momento o aspettare fuori, mantenendo la distanza di un metro gli uni dagli altri.

⭕ I corrieri merci possono circolare?
Si, questa è l'attuale interpretazione, attendiamo dal governo ulteriori specifiche in giornata.
 
Siti web del Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità e OMS
Informazioni utili per i cittadini sui comportamenti adeguati da adottare per evitare la diffusione del Conronavirus COVID-19:
  • ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA’ (OMS)
    https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019
  • Numero verde Regione Veneto 800462340
    Per informazioni sui comportamenti da tenere da parte delle persone che temono di essere entrate in contatto con virus il (118 va riservato alle urgenze)
    Le persone che temono di essere entrate in contatto con soggetti infettima che non hanno alcun sintomo o che presentano sintomi lievi come febbre e/o tosse senza difficoltà respiratoria, non devono chiamare il 118 e non devono recarsi in ospedale; devono invece rivolgersi al numero verde che in base alle notizie riferite fornirà tutte le informazioni e le eventuali istruzioni sui comportamenti da adottare. Inoltre gli utenti possono chiedere informazioni ed istruzioni anche al proprio medico di medicina generale.
I medici di medicina generale del Veneto possono essere contattati telefonicamente dai loro assistiti che percepiscano sintomi, e che non devono quindi recarsi in ambulatorio. Il medico effettuerà un triage telefonico e deciderà se è necessario effettuare una visita domiciliare o attivare l’intervento del servizio di igiene pubblica o del sistema di emergenza-urgenza.
  • 118
    Solo per urgenze: in caso di difficoltà respiratoria, per richiedere l’invio immediato di un'ambulanza
  • Centralino Ulss 7 Pedemontana - Santorso  Tel. 0445 571111 - numero verde 800938800
  • Centralino Comune di Cogollo del Cengio 0445 805002